Tutto ebbe inizio… e poi continuerà

Tutto ebbe inizio… e poi continuerà

con Nessun commento

Come molte altre professioniste che si muovono nel web, anch’io ho deciso di seguire i consigli di Gioia Gottini, per vivere una “luna di miele” con il mio business.- #lunadimielebiz

Nel primo giorno ci chiede di ripensare a com’è cominciato tutto.

Ve lo racconto qui, in modo da esprimere ancora meglio me stessa, il mio modo di lavorare e anche le mie scelte per il futuro, perché per ogni inizio, c’è una continuazione, a volte una fine, e in questo caso concreto, uno sviluppo direi inaspettato.

Senza ricominciare dall’inizio, che si trova nella sezione “Cinzia” o nell’infografica che racconta la mia carriera professionale.

Oggi ho deciso di raccontare i motivi più intimi che mi hanno portato a prendere delle decisioni, come una favola.

L’inizio in un periodo oscuro,

un periodo fatto di Mobbing (eh sì,proprio quello), di ostracismo, di cattiverie ed imbrogli: ho lavorato per un periodo agli ordini di una persona apparentemente fidata, che poi si è dimostrata veramente meschina e così insicura da dedicarsi a spiare ed a esercitare il mobbing contro chi riteneva “pericoloso”, che poi io di pericoloso allora avevo molto molto poco… oggi invece…

Per me le conseguenze non sono state solo emotive, ma anche fisiche (non mangiavo più e non riuscivo ad aprirmi con nessuno perché in realtà non capivo il motivo di tutto quell’odio da cui ero circondata), con un finale in ospedale, in preda ad un attacco di panico… e non lo auguro a nessuno!

Una volta toccato il fondo ho capito che in realtà NON ero tutto ciò che mi era stato detto, NON ero piccola e indifesa, ignorante e viziata, inutile come avevo creduto fino ad allora, ero molto ma molto di più, e dovevo dimostrarlo a me stessa, solo a me, perché

finché non ci avessi creduto io , chi l’avrebbe fatto?

Per questo ho ricominciato a studiare, ad informarmi, a creare, perché effettivamente, me ne sono ricordata solo allora, io sono creativa, so vedere al di là delle forme e dello spazio, so creare immagini ed esprimere le idee e i concetti con poche linee.

BeforeandafterInsomma, tutta questa sofferenza (di cui avrei fatto volentieri a meno) mi ha fatto capire chi ero veramente, quali fossero i miei punti forti e anche quelli deboli. Mi ha fatto ricordare che sono curiosa, che non smetto mai di imparare anche dalle persone, perchè sono proprio le persone ad ispirarmi e a farmi crescere!

Ho ricominciato a muovermi, a conoscere persone e a dare qualcosa di me agli altri senza paura di essere giudicata, perché ormai sapevo veramente chi ero.

Insomma, tornando alle cose belle, quello che mi ha portato a Before and After è un precorso che è passato anche per momenti proprio dolorosi e chissà, magari il nome stesso di Before & After mi vuole ricordare il passaggio dalla Cinzia di prima a quella attuale.

Il bello è che da allora ho continuato a crescere, ad imparare cose nuove, a capirmi ed evolvermi. Ho anche imparato a conoscere meglio proprio B&A.

Ho collaborato con persone, associazioni, ho conosciuto clienti che mi hanno arricchito con la loro passione, le loro idee.

E qui è proprio doveroso ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine nei momenti brutti, quelle che hanno creduto in me senza conoscermi e quelle che non si sono fatte influenzare da pregiudizi

Crescita, sempre

Ormai Before & After esiste da qualche anno e col mio piccolo biz ne ho passate di tutti i colori… e in fondo è di colori che mi occupo! Molte cose sono cambiate dagli inizi e molte cose cambieranno, ho ancora molti progetti in mente e altri sono già nel forno.

E il futuro?

Il futuro… è incerto, ma pieno di idee e aspettative, un foglio bianco da scrivere e disegnare (soprattutto disegnare). Ho in forno un progetto bello e direi anche coraggioso: ci proverò e sono [quasi] sicura che ce la farò!

Ci sono collaborazioni che stanno per iniziare e campi sconosciuti da esplorare, sicuramente ci sarà un ampliamento o se vogliamo uno sdoppiamento…

ma questa è unaltra storia e si dovrà raccontare un’altra volta

Michael Ende

 

Segui Cinzia Diodati:

Ultimi post da

Lascia una risposta

diciannove − due =